In bacheca

Riflessioni da condividere e informazioni

Proponiamo qui una raccolta di testi per approfondire la Spiritualità cristiana. Visita spesso la pagina e se vuoi condividi e #passaparola .

Cercatrici di comunione. Nelle ultime propaggini dell’800 e agli inizi del ‘900, quando ancora non si parlava propriamente di ecumenismo,
l’interesse ecumenico era già vivace, anche in Italia.
La scrittrice valdese Dora Melegari e il contributo dato all’ecumenismo da Sorella Maria di Campello (1872-1961). Leggi ancora

Leopoldo Mandić, tra i numerosi santi cappuccini è davvero un gigante. Si resta commossi e stupiti nel guardare i ritratti, le foto, il viso dolcissimo e mite e si è quasi sollecitati da uno sguardo che attira a immaginare come doveva essere la sua figura in confessionale, quale voce doveva avere e che volto avevano in tanti dopo averlo incontrato per chiedere pace, forza per rimettersi in cammino. Un piccolo grande santo dell’Ecumenismo Continua

Essere donne e uomini ecumenici, a partire dal quotidiano, animati prima dallo Spirito più che da progetti. L’amore, infatti, non si programma, ma amando e assumendosene la responsabilità si possono intuire percorsi, precisare le tappe del cammino e definire insieme le mete. Una donna per l’ecumenismo.

Passando per “la porta”. Una riflessione per riprendere il cammino nel tempo Ordinario oSegue

Con la forza delle radici. È un’esigenza imprescindibile per la persona sapere le proprie radici e sentirle vive e vitali: c’è un patrimonio di codici interpretativi della realtà che, a vari livelli, in diversi ambiti di relazioni che ci accompagnano sin dalla nascita, riceviamo e che costituiscono una piattaforma, una terra dalla quale progettare partenze e mettersi in cammino. Simone Weil e il suo pensiero.

Epifania. Nella figura dei Magi sono adombrati innumerevoli “partenti”: siamo anche noi pronti a partire, consapevoli che da partenze successive è ritmata la nostra esistenza? Continua a leggere

Un tempo nuovo… L’aprirsi di un nuovo anno, nel continuum dell’eternità  nella quale ci muoviamo, pensiamo, desideriamo, cerchiamo, ci fa riaffacciare sul mistero del tempo e ancor più ci sollecita a meditare il senso del tempo che ci è donato. L’aprirsi di un nuovo anno, nel continuum dell’eternità  nella quale ci muoviamo, pensiamo, desideriamo, cerchiamo, ci fa riaffacciare sul mistero del tempo e ancor più ci sollecita a meditare il senso del tempo che ci è donato. Leggi di più

Nel tempo di Natale e quasi alla conclusione di un altro anno forse per alcuni di noi intonare il Te Deum, levare la voce in un inno di ringraziamento e di lode, risulta essere uno sforzo. Forse si tratta di parole lontane dal cuore. Forse il tempo che abbiamo vissuto è stato tribolato, la fatica tanta, le lacrime, le paure… Di che cosa dovremmo ringraziare se nulla attorno a noi è mutato né accenna a mutare? Continua a leggere

Natale Mistero di Luce… Una riflessione di Edith Stein – Teresa benedetta della Croce (1891-1942), Monaca carmelitana, morta martire nei campi di concentramento nazisti. “Il mistero dell’incarnazione apre una breccia nell’oscurità di cui il mistero del male ha avvolto la terra…” Continua a leggere

Con carne d’uomo. Celebrare il mistero dell’Incarnazione è celebrare lo stupore dell’umanità di Dio: il Verbo si fa carne, è Dio-con noi, abita in mezzo a noi. È Parola su Dio, ma è anche Parola sull’uomo. Le parole di Matta El Meskin

L’angelo del Signore portò l’annuncio a Maria… Una riflessione di Alda Merini

Prima domenica di Avvento. Un nuovo “anno” comincia: novità è inesauribile possibilità di crescere in “sapienza e grazia”
ripercorrendo i misteri di Cristo, per assumerli. Un breve saggio per entrare

Regnando oltre i confini… La solennità di Cristo, Re dell’Universo. Una riflessione a partire dagli scritti di Charles De Foucauld ***Apri

Dalla Biblioteca ITSAD ecco alcune proposte di libri per questo periodo: due proposte nell’ambito della mistica ebraica e due proposte di esegesi del Nuovo Testamento. Infine una lettura di Amoris laetitia Da scoprire

Pane e Rose. Santa Elisabetta d’Ungheria Una figura ancora attuale e un esempio… attualizzabile. Come mai?

Oltre il muro Berlino: un evento epocale da rimeditare nel nostro minacciato tempo. Taizé: un luogo dell’incontro che ha segnato la storia C’è ancora spazio per la comunione?


Con santa pazienza. L’autentica testimonianza cristiana. È un cammino aperto per ciascun uomo e ciascuna donna che sceglie di vivere con radicale impegno la propria fede. Il presupposto è una cura di sé libera da tensioni egoistiche, ma centrata in una sempre più profonda interiorizzazione della via di Cristo. Da san Francesco di Sales (1567-1622), guida spirituale e attento e concreto conoscitore dell’animo umano, qualche sollecitazione preziosa

Legami sacri e inestinguibili compagnie.
Sorella Maria di Campello e la comunione con i Santi. Un misterioso legame di fiducia, alimentato dalla potenza dell’affetto. Continua a leggere

Nobile Carità: ritratto di Signora. Margherita Porrete tra le più suggestive figure femminili della storia della spiritualità. UNA PAGINA DA LEGGERE

BIBLIOTECA ******************************************* “Un foglio per molte novità”. Iniziamo con questo slogan la Rubrica a cura della Biblioteca dell’Istituto Teologico s. Antonio per presentare, tra le “mille”, alcune novità bibliografiche pervenute alla Biblioteca. CLICCA QUI

Mese missionario di ottobre e le sue novità sempre in divenire. Dal Sinodo sull’Amazzonia al superamento delle “dogane umane”, per superare forme di autoreferenzialità della propria appartenenza etnica e offrire una testimonianza per tutti. CLICCA QUI

Contemplativi o attivi? L’intelligenza spirituale di santa Teresa d’Avila indica un cammino di fede per ogni credente ********* CLICCA QUI

— Pregare è … Pensare. La figura di Don Michele Do, raffinato e sensibile cercatore dei “luoghi dello Spirito”.
Per un approfondimento ecco una scheda in pdf. ******** Clicca QUI

  • “A due a due”. La missione di san Francesco. – Due testi francescani a margine del mese missionario straordinario – (10 ottobre 2019) – leggi la scheda in pdf *******Clicca QUI.

Ecco, è ormai chiaro che per la grazia di Dio la più degna tra le creature, l’anima dell’uomo fedele, è più grande del cielo, poiché i cieli con tutte le altre creature non possono contenere il Creatore, mentre la sola anima fedele è sua dimora e sede, e ciò soltanto grazie alla carità di cui gli empi sono privi…
(s. Chiara di Assisi)
Ecco, è ormai chiaro che per la grazia di Dio la più degna tra le creature, l’anima dell’uomo fedele, è più grande del cielo, poiché i cieli con tutte le altre creature non possono contenere il Creatore, mentre la sola anima fedele è sua dimora e sede, e ciò soltanto grazie alla carità di cui gli empi sono privi…
Chiara d’Assisi
(dalla Lettera terza ad Agnese di Boemia)
L’altissimo Padre celeste, per mezzo del santo suo angelo Gabriele, annunciò questo Verbo del Padre, così degno, così santo e glorioso, nel grembo della santa e gloriosa Vergine Maria, e dal grembo di lei ricevette la vera carne della nostra umanità e fragilità. Lui che era ricco sopra ogni altra cosa, volle scegliere in questo mondo, insieme alla beatissima Vergine, sua madre, la povertà.
(Francesco d’Assisi, dalla Lettera ai fedeli, seconda redazione)
Perché sceglierci
Corsi
Spiritualità, Teologia, temi di fede e di stretta attualità per crescere nella fede formandosi.
Ospitalità
Per gli universitari, per i parenti dei malati, sempre a servizio di chi ha bisogno.
Biblioteca
Circa 150.000 volumi, 500 riviste e un fondo antico, in corso di ristrutturazione.
DOMINUS DET TIBI PACEM
IL SIGNORE
TI DIA LA PACE
San Francesco d'Assisi
Dove trovarci
Istituto Teologico
Sant'Antonio Dottore
Via San Massimo, 25 - 35129 Padova PD (Italy)
049 82.00.711 049 82.00.779
Chiudi
Area Riservata
Inserisci la password per accedere all'area riservata dove potrai scaricare i materiali delle lezioni.